COLDIRETTI LAZIO
22 novembre 2011

COLDIRETTI LAZIO

“Salutiamo con grande soddisfazione i risultati registrati nelle elezioni dei Consorzi di Bonifica nella nostra regione che hanno sancito, per la Coldiretti, un importante successo da condividere, ovviamente, con quanti, nelle nostre liste, si sono riconosciuti, condividendone programmi ed obiettivi”. Così Aldo Mattia, direttore Coldiretti Lazio che aggiunge.“La concertazione e la grande collaborazione registrata ha permesso di catalizzare attenzione e consensi nelle nostre liste composte, per oltre il 60% , di nuovi imprenditori alla prima esperienza nel segno di un profondo rinnovamento.”
Coldiretti sottolinea, con orgoglio, oltre alla vittoria nelle 10 strutture consortili del Lazio, la grande partecipazione di voto che, in moltissimi, casi ha superato la soglia del 32%.  “La sconfitta della ‘inpolitica’ e della rappresentanza delle rendite in queste elezioni – ha aggiunto Gargano – deve rappresentare un monito per quanti hanno tentato alleanze e strategie rivelatesi negative e non comprese da imprese e cittadini. Il nostro impegno ora, in tutti i consorzi, dovrà guardare alla tutela e alla valorizzazione del territorio, alla messa in sicurezza, alla gestione della risorsa irrigua. “I Consorzi di bonifica laziali operano su tutte e cinque le Province con una superficie interessata di 1.667.677 ha, con 434 dipendenti, 104 impianti idrovori di sollevamento, 10.599 km di canali naturali ed artificiali, 108 impianti irrigui, 92.072 ettari irrigati – ha ricordato Massimo Gargano – presidente Coldiretti Lazio – Queste strutture rappresentano una importante e solida realtà di salvaguardia e tutela del territorio come dimostrato, nelle scorse settimane, quando, grazie al lavoro encomiabile delle strutture consortili – ha aggiunto Gargano - il maltempo, nella Regione Lazio, non ha fatto registrare particolari criticità.
“Nel progetto di filiera di Coldiretti – ricorda Mattia - il risanamento idrogeologico del territorio, tramite la prevenzione dei fenomeni di dissesto e la messa in sicurezza delle situazioni a rischio, costituisce una priorità strategica per garantire condizioni territoriali indispensabili alla vita civile e alle attività produttive. La Coldiretti, forza amica del territorio laziale - ha aggiunto Mattia - ritiene che l’agricoltura multifunzionale è la leva strategica per la manutenzione del territorio, che passa anche attraverso Enti, economici di diritto pubblico, quali i Consorzi di Bonifica. Tra gli obiettivi del nuovo corso dei Consorzi auspichiamo la realzizazione di economie di scala tese a contenere ancora di più i costi, l’applicaziione, ogni volta possibile, della legge di orientamento, la ulteriore implementazione di attività tese a produrre energia a Km.0, mini idroelettrico e fotovoltaico (quest’ultimo da realizzarsi sui bacini di raccolta delle acquee, sui tetti dei fabbricati ma non sui terreni da coltivare). Insoma dei consorzi ancora più vicini ai cittadini, ai territori e alle imprese, a quella sicurezza idraulica che unici assicurano in questa Regione.”

Seguici su Twitter Coldiretti
Seguici su Twitter Coldiretti Lazio
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi