“L’IMU E LE IMPRESE AGRICOLE”
10 luglio 2012

“L’IMU E LE IMPRESE AGRICOLE”

E’ in programma giovedì prossimo, 12 luglio 2012, alle ore 10.00, presso la sala riunioni della Camera di Commercio di Frosinone, in viale Roma, il seminario organizzato dalla Coldiretti ciociara per illustrare le novità relative all’Imu. Si tratta di un incontro che, dopo il primo acconto pagato per questa nuova imposta, intende favorire una corretta ed omogenea applicazione sul territorio dell’IMU per le imprese agricole del capoluogo e di tutta la provincia. “IMU che fare?” è il titolo dell’ennesima iniziativa di Coldiretti che vedrà la presenza, in qualità di relatore, del responsabile tributario - fiscale di Coldiretti Nazionale, Domenico Buono, che ha partecipato direttamente ai lavori del tavolo tecnico presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Dopo i saluti del Presidente della Coldiretti ciociara, Gilmar Mastroianni, i lavori saranno introdotti dal direttore provinciale dell’organizzazione Paolo De Cesare, che modererà anche il dibattito aperto alle domande di tutti gli intervenuti. Alla riunione sono stati invitati tutti i sindaci della provincia di Frosinone. “Coldiretti – ha detto tra l’altro De Cesare -  da sempre intende concretizzare con le singole amministrazioni un’ampia collaborazione. Dopo aver scritto, nei mesi scorsi, a tutti i Sindaci della nostra provincia, per sensibilizzarli in merito alla loro facoltà di mitigare l’impatto della nuova imposta sulle imprese agricole, abbiamo pensato bene di organizzare questo forum che auspichiamo possa essere utile a dare risposte concrete per affrontare le nuove disposizioni.  La legge, infatti, presenta molteplici casistiche che vanno necessariamente approfondite in modo da poter dare risposte certe ai contribuenti ed evitare pagamenti non dovuti. Nel corso del convegno verranno illustrate anche le azioni che Coldiretti ha intrapreso per ridurre gli oneri in capo agli imprenditori agricoli. Sicuramente un risultato straordinario è stato raggiunto riuscendo ad introdurre nelle disposizioni della norma l’esenzione per gli immobili ricadenti in comuni montani o parzialmente montani. In particolar modo, per quanto riguarda la nostra provincia, ciò ha significato che i terreni agricoli sono esenti da IMU in tutti i comuni, mentre, per quanto riguarda i fabbricati rurali, l’esenzione riguarda  ben 75 comuni su 91. Anche per i 16 comuni rimanenti (Aquino, Arnara, Broccostella, Ceprano, Frosinone, Isola del Liri, Paliano, Piganataro Interamna, Pofi, Ripi, San Giorgio a Liri, San Giovanni Incarico, Sant’Ambrogio sul Garigliano, Sant’Apollinare, Strangolagalli, Torrice) si sono comunque ottenuti una serie di sgravi e di facilitazioni che saranno illustrati durante il convegno. In un momento economico così difficile per il Paese, gli interventi ottenuti dimostrano ancora una volta il successo dell’azione politico-sindacale di Coldiretti a favore delle imprese associate con risultati concreti e tangibili di risparmio economico.

Seguici su Twitter Coldiretti
Seguici su Twitter Coldiretti Lazio
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi