20 Marzo 2020
CAMPAGNA AMICA, VITERBO DONA I PROPRI PRODOTTI ALLA CRI E ALLA CARITAS.

AIUTI AGLI ANZIANI NELLE CASE DI CURA E DONAZIONE DI SANGUE

E’ iniziata questa mattina la distribuzione dei prodotti agroalimentari delle aziende di Campagna Amica Viterbo per le persone in difficoltà. L’intento è quello di garantire a tutte le famiglie con problematiche, dovute all’età o a problemi sanitari, le provviste alimentari. Non solo. Aiuti sono previsti anche per gli anziani che si trovano nelle case di cura. Così da Viterbo a Tuscania, i produttori si sono organizzati collaborando con le strutture che si occupano da sempre di persone in difficoltà. Nel capoluogo della Tuscia, la CRI (Croce Rossa Italiana) ha raggiunto il mercato per ritirare la verdura raccolta questa mattina all’alba. A Tuscania, il camioncino della Caritas di Don Filippo, si è recato presso l’agriturismo il Romitorio della famiglia Nicolai, dove Felice e Patrizio hanno aiutato i volontari a riempire il mezzo con verdura e formaggi.
Il grande cuore degli agricoltori, non solo impegnati a garantire le forniture alimentari, a chi ne ha più bisogno, ma pronti anche a donare il sangue. “Dobbiamo sostenere il nostro sistema sanitario nazionale - spiega il Direttore Coldiretti Viterbo, Elvino Pasquali - che già sta facendo tanto in questi giorni. Noi ci siamo e non ci tireremo indietro”. L’appuntamento è per domani, giovedì 19 marzo, in piazza del Comune a Viterbo, dove Asl Viterbo, insieme all’Avis Comunale Di Viterbo, ha organizzato una raccolta straordinaria di sangue.
Sarà possibile incontrare tutti produttori di Campagna Amica di Viterbo il sabato mattina presso il mercato agricolo in Via F. Baracca 81, che regolarmente sarà aperto dalle 8.00 alle 13.00.
“Ora più che mai – spiega il Direttore Coldiretti Viterbo, Elvino Pasquali - bisogna sostenersi ad aiutarsi l’un l’altro. Vogliamo dimostrare la nostra vicinanza a tutti coloro che sono in difficoltà. Questo momento è difficile per tutti, possiamo solo immaginare quanto lo sia per chi è in difficoltà, anche in momenti di non emergenza” e continua: “Ringraziamo il Comune di Tuscania per l’aiuto nel coordinamento con la Caritas  Don Filippo e la CRI di Viterbo, ancora più presente sul nostro territorio in questi giorni difficili. Un ringraziamento naturalmente al Comuni di Viterbo che si è coordinato con la CRI”.
“La solidarietà è un principio cardine dell’agricoltura. Da sempre, nelle campagne, ci si è aiutati e ci si aiuta tutt’ora” afferma Mauro Pacifici, Presidente Coldiretti Viterbo “Noi agricoltori continueremo a produrre e a garantire che ogni punto vendita, ogni alimentare e ogni supermercato, abbia sempre prodotti freschi, sani e garantiti dalle nostre filiere agricole di controllo. Tutti devono poter, non solo mangiare, ma farlo nel rispetto del nostro motto #mangiaitaliano, anche coloro che non hanno la fortuna di condurre una vita ordinaria”.
Le raccolte continueranno sul tutto il territorio della provincia viterbese finché la situazione degli spostamenti non si sarà regolarizzata.

 

 

     

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi