3 Febbraio 2020
COLDIRETTI VITERBO: RINNOVI DEI CONSORZI DI BONIFICA – CENTRALITÀ DEL RUOLO DI VITERBO E SERVIZI MIGLIORI E MENO CARI PER GLI AGRICOLTORI.

 Sui rinnovi delle cariche dei consorzi di bonifica che si terranno il giorno 9 febbraio 2020, Coldiretti Viterbo ha le idee molto chiare. Ne parla il Presidente Provinciale di Coldiretti Mauro Pacifici: “La fusione dei consorzi di bonifica ci porta necessariamente a relazionarci con altri territori con i quali dobbiamo collaborare e poter crescere insieme ed è assolutamente necessario uscire quanto prima dalla fase di commissariamento e far riprendere in modo importante tutte le attività di lavoro ai consorzi di bonifica stessi, ma deve e sarà assolutamente sempre Viterbo a tenere le fila della partita per tutta l’operatività, come fulcro gestionale inamovibile; l’attività dovrà assolutamente essere mirata ad abbassare i costi dell’acqua indistintamente per tutti gli agricoltori, e non a macchia di leopardo, poiché oggi i prezzi di vendita sono altalenanti ed è indispensabile agire sul taglio dei costi di produzione per i nostri imprenditori agricoli, al fine di migliorarne i bilanci aziendali anche sotto questo punto di vista. Deve esserci maggiore velocità nelle sistemazioni di carattere idraulico, dei pozzi e dei punti di approvvigionamento in generale perché le aziende non possono e non devono più attendere tempi lunghi. Come Coldiretti Viterbo, nel rispetto del regolamento elettorale e dello statuto dei consorzi fusi, ci siamo immediatamente messi a disposizione fino agli ultimi giorni prima della presentazione delle liste per trovare la più larga alleanza possibile sul territorio dell’alta Tuscia, così come correttamente avvenuto nella Maremma, al fine di poter condividere le linee programmatiche di gestione futura, strada che nell’alta Tuscia ha incontrato notevoli difficoltà di attuazione e non si è concretizzata non per nostro volere. La cosa certa è che dovremo essere la guida per questo nuovo processo di miglioramento, nel quale Coldiretti cercherà di avere come sempre un ruolo centrale di concertazione in difesa di tutti gli agricoltori del territorio, nessuno escluso.”

 

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi