NUOVA PAC
2 marzo 2015

NUOVA PAC

“Il principio che ha ispirato la nuova Pac è che da quest’anno i soldi vanno soltanto ai veri agricoltori, a chi veramente coltiva la terra, non più anche a chi, in passato, pur nel rispetto delle normative, ha bellamente speculato”. Saverio Viola, direttore della Coldiretti, saluta così i 300 imprenditori che l’altra sera, a Frosinone, hanno affollato la sala convegni del Sacro Cuore dove, organizzata dal segretario di zona Lucrezia Scaccia, si è svolta l’assemblea sulla nuova Pac. “Solo a Frosinone città sono già 2.000 i nostri associati che percepiscono contributi Pac, a Ceccano ce ne sono altri 500. Numeri importanti, destinati addirittura a crescere perché da quest’anno – ha ricordato Viola – sono ammesse a contribuzione anche le imprese agricole che fanno frutta, ortaggi e vino. Anche chi finora non ha mai presentato la domanda per ottenere contributi, anche chi detiene piccoli appezzamenti di terreno passi nei nostri uffici, perché grazie alla nostra consulenza potrebbe rientrare nel novero dei beneficiari”. Si amplia la platea dei potenziali percettori di aiuti europei, ma è necessario rispettare termini e scadenze, come ad esempio quella discriminante del 15 maggio. Entro quella data deve essere presentata la richiesta e vanno dunque fissati i titoli che poi daranno diritto a richiedere i contributi della Ue. Tutte le aziende insediate nel comprensorio Frosinone/Ceccano che siano operanti in agricoltura e nella zootecnia da carne e da latte hanno a disposizione una preziosa chance per accedere da oggi fino al 2020 alla contribuzione Pac. “La nuova normativa – ha aggiunto Viola – ha rivoluzionato la materia, non si procede più con domande fotocopia, perché le nuove disposizioni premiano realmente chi lavora, chi produce. Occorre però studiare ogni realtà produttiva caso per caso e aggiornare le informazioni contenute nei fascicoli perché questi saranno alla base delle domande che faremo sia per la Pac, sia per accedere ai finanziamenti del prossimo Psr – Piano di sviluppo rurale”. Tra le novità, anche quelle su giovani imprenditori e nuovi insediamenti aziendali. Per gli under 40 che decidono di avviare una nuova impresa agricola sono previsti contributi fino a 70.000 euro.

Seguici su Twitter Coldiretti Lazio

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi