Vertenza latte
14 luglio 2010

Vertenza latte

Anche i sindaci di Ripi, Giovanni Celli, e Torrice, Alessia Savo, hanno sottoscritto l’adesione al tavolo di crisi per la vertenza del latte ciociaro istituito dalla Coldiretti di Frosinone. “E’ davvero con soddisfazione che registriamo – ha commentato il direttore provinciale Gianni Lisi – l’adesione di questi altri due comuni che, tra l’altro, da sempre, si contraddistinguono per un cospicuo numero di allevamenti da latte e per una consolidata e collaudata storia di successi in termini di qualità e di produzioni di latte che si sono tramandati per intere generazioni. Indubbiamente, ancor di più in questa fase molto delicata della vertenza sul prezzo del latte, è importante registrare consensi e vicinanza.  Con forza continuiamo a chiedere ai rappresenti industriali laziali di rivedere l’attuale penalizzante prezzo di poco superiore a 0,35 centesimi per litro. La condivisione delle istituzioni per questa nostra vertenza – ha detto Lisi – rappresenta un segnale importante. Lo stato di agitazione – sottolinea ancora una volta il direttore della Coldiretti -  continua ad essere aperto e sino a quando non ci saranno risultati tangibili andremo avanti ad oltranza. Se nei prossimi giorni, durante le riunioni programmate non verranno date risposte ritenute adatte alle nostre richieste, siamo pronti a scendere  nuovamente in piazza. Avere l’appoggio dei referenti istituzionali del territorio, oltre che dei cittadini-consumatori, è senza dubbio incoraggiante poiché la remunerazione per i produttori ciociari di un prodotto importante come il latte rappresenta una questione di dignità per tutto il territorio. Allo  stesso modo attivare un percorso che salvaguardi la rintracciabilità e la sicurezza  alimentare a km0 rappresenta una necessità oltre che un’opportunità da realizzare proprio con l’ausilio delle Istituzioni”. Invito anche gli altri amministratori a dare un segnale di vicinanza. Qualora decidere di tornare in piazza – ha concluso Lisi – chiederemo la presenza ufficiale dei rappresentanti istituzionali del nostro territorio. Noi con gli allevatori ciociari abbiamo bisogno di chiudere questa vertenza ed iniziare a programmare azioni
adeguate al nostro progetto di filiera che si basa sulla qualità, la rintracciabilità
e la sicurezza alimentare”.

Seguici su Twitter Coldiretti Lazio

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi